Napoli • Storia & Letteratura

La Napoli egizia: tra Piazza Nilo e il Tempio di Iside (GT_STORY_001)

Calcola un preventivo
Ic aggiungi a preferiti

Dopo anni ha riaperto la sezione Egizia del Museo Archeologico di Napoli. Andiamo a scoprire i misteri dei faraoni e il caratteristico quartiere egizio.
Una visita guidata alla collezione Egizia per ammirare i tesori di questa grande civiltà e scoprire i legami esistenti tra la Campania di dominazione romana e il mondo Orientale. A seguire visiteremo il quartiere egizio individuando le tracce ancora presenti dell’antico culto del dio Nilo.

Tipologia attività: visita guidata.

Slideshow 01 napoli museo archeologico geetripsSlideshow 02 napoli museo archeologico geetripsSlideshow 03 napoli museo archeologico geetripsSlideshow 04 napoli museo archeologico geetripsSlideshow 05 napoli museo archeologico geetripsSlideshow 06 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 01 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 02 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 03 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 04 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 05 napoli museo archeologico geetrips
Slideshow 06 napoli museo archeologico geetrips

Nel dettaglio


Il fascino antico dei tesori egizi e il suggestivo quartiere Nilo

Il percorso prende l’avvio dalle sale del Museo archeologico di Napoli dedicate alla cultura egizia antica. La collezione è seconda per importanza in Italia solo a quella di Torino, e fu costituita a partire dall'Ottocento acquisendo materiali provenienti da privati e dagli scavi borbonici dell’area vesuviana e flegrea. Al termine della visita la guida ci condurrà per le strade del quartiere conosciuto come “zona Nilo”, circoscritto tra Via Tribunali e Via San Biagio dei Librai: un’area che in effetti si presenta molto simile nella struttura a quella del delta del grande fiume. Sarà così svelato il mistero della sfinge presente nel complesso scultoreo del II secolo d.C. dedicato al dio Nilo. Il percorso, della durata complessiva di circa 4 ore, si concluderà là dov’era iniziato nella piazza antistante il Museo.


La grande collezione partenopea di arte egizia

Accompagnati da una guida specializzata potremo ammirare numerosi reperti tra mummie, sarcofagi e vasi canopi. Esamineremo la Statua magica, oggetto proveniente dalla Collezione del Cardinale Stefano Borgia, raffigurante un uomo seduto che indossa un gonnellino con cintura in vita. Ci soffermeremo sull’antico papiro detto Charta Borgiana, avente un grande valore sia storico, in quanto testimonia la struttura sociale dell’Egitto romano, sia scientifico, poiché ha il pregio di aver contribuito alla nascita degli studi papirologici in Italia. Visiteremo...

Leggi di più


Il fascino antico dei tesori egizi e il suggestivo quartiere Nilo

Il percorso prende l’avvio dalle sale del Museo archeologico di Napoli dedicate alla cultura egizia antica. La collezione è seconda per importanza in Italia solo a quella di Torino, e fu costituita a partire dall'Ottocento acquisendo materiali provenienti da privati e dagli scavi borbonici dell’area vesuviana e flegrea. Al termine della visita la guida ci condurrà per le strade del quartiere conosciuto come “zona Nilo”, circoscritto tra Via Tribunali e Via San Biagio dei Librai: un’area che in effetti si presenta molto simile nella struttura a quella del delta del grande fiume. Sarà così svelato il mistero della sfinge presente nel complesso scultoreo del II secolo d.C. dedicato al dio Nilo. Il percorso, della durata complessiva di circa 4 ore, si concluderà là dov’era iniziato nella piazza antistante il Museo.


La grande collezione partenopea di arte egizia

Accompagnati da una guida specializzata potremo ammirare numerosi reperti tra mummie, sarcofagi e vasi canopi. Esamineremo la Statua magica, oggetto proveniente dalla Collezione del Cardinale Stefano Borgia, raffigurante un uomo seduto che indossa un gonnellino con cintura in vita. Ci soffermeremo sull’antico papiro detto Charta Borgiana, avente un grande valore sia storico, in quanto testimonia la struttura sociale dell’Egitto romano, sia scientifico, poiché ha il pregio di aver contribuito alla nascita degli studi papirologici in Italia. Visiteremo quindi la sezione dedicata al Tempio di Iside per poi uscire dal Museo e intraprendere l’escursione nelle vie del quartiere egizio.

Informazioni pratiche

Ic prezzoPrezzo
Prezzo a gruppo: 5€ prenotazione ingressi + Prezzo a studente: 8€ - Gratuità totale per disabili certificati (L.104/92) e loro accompagnatori.
Ic gratuitaGratuità docenti (docente extra: tariffa studente, ove applicabile)
1 ogni 15 studenti
Ic partecipantiNumero di partecipanti per gruppo
minimo 20, massimo 30
Ic gruppiNumero di gruppi gestibili in contemporanea
6
Ic disabiliAdatto a studenti con disabilità motorie
Si (In parte. Possibili barriere architettoniche.)
Ic linguaLingue disponibili
Francese, Inglese, Italiano, Spagnolo, Castigliano
  • Permessi richiesti:  per l’ingresso gratuito al Museo Archeologico è necessario portare la lista degli studenti firmata dal Dirigente scolastico e in caso di studenti disabili sono richiesti certificati e/o autodichiarazioni.
  • In caso di maltempo: l’attività si svolge comunque.
  • Eventuali limitazioni all’attività / avvertenze: è necessario effettuare la prenotazione con adeguato anticipo.
  • Cosa è incluso: visita guidata, ingressi (Museo Archeologico).
  • Informazioni pratiche: in zona ci sono bar e pizzerie dove poter pranzare.
  • Punto di partenza: Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Piazza Museo 19, Napoli.
  • Punto di arrivo: Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Piazza Museo 19, Napoli.
  • Punti di interesse: Museo Archeologico, Via Tribunali, Via San Biagio dei Librai.

  • Disabili non motori: in fase di creazione del preventivo nel passaggio di riepilogo, indicare nel box Messaggio a GeeTrips la presenza di disabili non motori e accompagnatori. La gratuità verrà applicata in fase di conferma finale.