Roma • Storia & Letteratura

Roma città d’acqua, dagli acquedotti al Tevere (GT_STORY_192)

Calcola un preventivo
Ic aggiungi a preferiti

Alla scoperta delle risorse idriche sotterranee di Roma, corsi d’acqua mai interrotti in oltre 2000 anni di storia, che portano vita alle celebri fontane.
Dalle le pendici del Pincio nasce l’antichissimo corso sotterraneo dell’Aqua Virgo, unico acquedotto romano originale ancora funzionante: scopriamo la sorprendente rete idrica nascosta che ha visto avvicendarsi i fasti della Roma antica, lo splendore del Barocco e la città moderna.

Tipologia attività: visita guidata.

Slideshow 01 roma fontana trevi geetripsSlideshow 02 roma piazza spagna geetripsSlideshow 03 roma fontana trevi geetripsSlideshow 04 visita scuole roma geetripsSlideshow 05 visita vicus roma geetripsSlideshow 06 visita scuole roma geetripsSlideshow 07 vicus caprarius roma geetrips
Slideshow 01 roma fontana trevi geetrips
Slideshow 02 roma piazza spagna geetrips
Slideshow 03 roma fontana trevi geetrips
Slideshow 04 visita scuole roma geetrips
Slideshow 05 visita vicus roma geetrips
Slideshow 06 visita scuole roma geetrips
Slideshow 07 vicus caprarius roma geetrips

Nel dettaglio

La linfa vitale che alimenta le celebri fontane di Roma

La visita guidata prende avvio dagli scavi archeologici dall’area denominata Vicus Caprarius “la città dell’acqua”, posta sottoterra nei pressi della fontana di Trevi: una importante scoperta che ha riportato in evidenza una domus d’epoca imperiale, il castellum aquae, ossia il grande serbatoio idrico dell'acquedotto Vergine, e suggestivi reperti come il volto di Alessandro helios. Proseguiremo l’itinerario tornando in superficie e individuando le celebri fontane che vengono alimentate da questo corso d’acqua. Concluderemo il tour al belvedere del colle Pincio, dove potremo ammirare la fontana del Bottino.


Un trait d’union che accomuna la Fontana di Trevi e la Barcaccia

Accompagnati da guide specializzate e da archeologi professionisti impareremo che l’area del Vicus Caprarius, portata alla luce nel 1999 durante i lavori di ricostruzione dell’ex Cinema Trevi, è una rara testimonianza del millenario sviluppo urbanistico della città: la visita alle antiche vestigia ci aiuterà a ripercorrere la storia dell’Aqua Virgo e della costruzione dell’acquedotto voluto da Agrippa nel 19 a.C. Risalendo in superficie, seguiremo le tracce lasciate nel corso dei secoli da grandi artisti lungo il percorso sotterraneo dell’Acquedotto Vergine. Incontreremo infatti la Fontana di Trevi, monumentale complesso scultoreo barocco voluto da papa Clemente XII e ideato da Nicola Salvi e Giuseppe Pannini, e la celeberrima Fontana della...

Leggi di più

La linfa vitale che alimenta le celebri fontane di Roma

La visita guidata prende avvio dagli scavi archeologici dall’area denominata Vicus Caprarius “la città dell’acqua”, posta sottoterra nei pressi della fontana di Trevi: una importante scoperta che ha riportato in evidenza una domus d’epoca imperiale, il castellum aquae, ossia il grande serbatoio idrico dell'acquedotto Vergine, e suggestivi reperti come il volto di Alessandro helios. Proseguiremo l’itinerario tornando in superficie e individuando le celebri fontane che vengono alimentate da questo corso d’acqua. Concluderemo il tour al belvedere del colle Pincio, dove potremo ammirare la fontana del Bottino.


Un trait d’union che accomuna la Fontana di Trevi e la Barcaccia

Accompagnati da guide specializzate e da archeologi professionisti impareremo che l’area del Vicus Caprarius, portata alla luce nel 1999 durante i lavori di ricostruzione dell’ex Cinema Trevi, è una rara testimonianza del millenario sviluppo urbanistico della città: la visita alle antiche vestigia ci aiuterà a ripercorrere la storia dell’Aqua Virgo e della costruzione dell’acquedotto voluto da Agrippa nel 19 a.C. Risalendo in superficie, seguiremo le tracce lasciate nel corso dei secoli da grandi artisti lungo il percorso sotterraneo dell’Acquedotto Vergine. Incontreremo infatti la Fontana di Trevi, monumentale complesso scultoreo barocco voluto da papa Clemente XII e ideato da Nicola Salvi e Giuseppe Pannini, e la celeberrima Fontana della Barcaccia in piazza di Spagna, testimonianza del genio artistico di Pietro e Gian Lorenzo Bernini. Risalendo poi verso Trinità dei Monti scopriremo la meno conosciuta Fontana del Bottino, presso il belvedere del Pincio.

Informazioni pratiche

Ic prezzoPrezzo
Prezzo a studente: 9,50€ (8,50€ visita guidata + 1€ ingressi) - Gratuità totale per disabili certificati (L.104/92) e loro accompagnatori.
Ic gratuitaGratuità docenti (docente extra: tariffa studente, ove applicabile)
1 ogni 15 studenti
Ic partecipantiNumero di partecipanti per gruppo
minimo 10, massimo 30
Ic gruppiNumero di gruppi gestibili in contemporanea
2
Ic disabiliAdatto a studenti con disabilità motorie
No
Ic linguaLingue disponibili
Inglese, Italiano, Tedesco
  • In caso di maltempo: l'attività si svolge comunque.
  • Cosa è incluso: visita guidata, ingresso area archeologica sotterranea del Vicus Caprarius.
  • Informazioni pratiche: indossare scarpe comode.
  • Punto di partenza: area archeologica Vicus Caprarius, vicolo del puttarello 25.
  • Punto di arrivo: Belvedere del Pincio.
  • Punti di interesse: piazza di Trevi, Piazza di Spagna, Trinità de’ Monti, Vicus Caprarius.

  • Disabili non motori: in fase di creazione del preventivo nel passaggio di riepilogo, indicare nel box Messaggio a GeeTrips la presenza di disabili non motori e accompagnatori. La gratuità verrà applicata in fase di conferma finale.